Ci sono terre in cui raccogliere i pomodori e le olive vuol dire “salvaguardare”. Le persone, i territori, i prodotti, i valori.
Il pomodoro di “Tomato Revolution” e l’olio proposti da Altromercato in questo mese di giugno, raccontano storie di realtà solidali italiane che si prendono cura del loro lavoro e di chi lo porta avanti, che dicono NO a sfruttamento e ricatti, e costruiscono un futuro migliore, equo e giusto nei loro territori.

Per questo, come cooperativa Oltremare, vogliamo proporre ai nostri soci, clienti, amici, un’occasione per valorizzare queste realtà così virtuose.
Sono aperte, dal 2 al 12 giugno, le prenotazioni di pomodoro e olio a prezzi vantaggiosi, ma soprattutto giusti.
Attraverso questo modulo, è possibile prenotare latte di olio e passata di pomodoro, pelati e sughi, promossi da Altromercato.

Volete sapere da dove arrivano e chi li produce? Qui sotto vi raccontiamo le loro storie!

L’olio del futuro

Cooperativa Agrinova

Agrinova è una cooperativa nata nel 2000 a Caulonia (RC), con l’obiettivo di valorizzare al massimo il prodotto conferito dai soci. Il prezzo equo dell’olio viene composto a partire dal basso, cioè da quanto vorrebbero ricevere i produttori stessi.
Oggi, Agrinova ha ottenuto la certificazione BIO, sulla tracciabilità totale della filiera (“ndrangheta free” in tutte le sue fasi) e sull’olio 100% italiano.
Le olive coltivate sono la geracese, carolea, sinopalese e ottobratica.
L’estrazione dell’olio avviene a freddo e nella stessa giornata della raccolta.

Olio dal gusto armonico e intenso, con retrogusto amaro e piccante, ideale su carne e sughi.

Frantoio del Parco

L’olio “Antico Frantoio del Parco” è il risultato di un progetto nato su iniziativa di cooperativa sociale Chico Mendes, cooperativa agricola Frantoio del Parco e Legambiente, alle quali nel 2016 l’Ente Terre Regionali Toscane ha affidato in concessione per 10 anni un antico uliveto e un frantoio abbandonati da anni, con l’obiettivo di recuperare il terreno e riattivare l’intera struttura produttiva.
La proprietà si estende per circa 200 ettari tra Rispescia e Alberese (GR) all’interno del meraviglioso contesto del Parco naturale della Maremma. Di questo antico uliveto 150 ettari sono certificati biologici: si tratta di circa 30 mila piante secolari rimaste abbandonate per anni, che grazie a questo progetto tornano a essere produttive. Dal 2016 grazie ai contributi ricevuti e alla vendita dell’olio sono state recuperate circa 10 mila piante (da cui sono stati prodotti 175 mila litri di olio) ed è stato possibile ristrutturare e riaprire il frantoio del Parco.
Nelle varie fasi produttive, durante tutto l’anno, vengono impiegate persone con diverse fragilità alle quali viene offerta un’occasione di guadagno e formazione.
Questo olio extravergine biologico è un blend di diverse cultivar tipicamente toscane: leccino, frantoio, pendolino e moraiolo che danno all’olio un gusto intenso e corposo.

Olio dal gusto deciso e corposo, fruttato ed erbaceo, perfetto per carni e zuppe.

Valdibella

Valdibella è una cooperativa di agricoltori che operano secondo il metodo biologico, all’interno di un progetto sostenibile: coltivare la terra e le relazioni umane nel rispetto degli equilibri naturali e sociali.
Valdibella nasce 22 anni fa nel territorio di Camporeale, area a forte vocazione agricola e rurale, affiancandosi alla comunità salesiana Itaca per inserire nel mondo lavorativo giovani con difficoltà. I soci credono in un’etica della produzione, e infatti operano a fianco dell’associazione
“Addiopizzo”, a favore di un’economia libera dalla mafia, pro muovendo lo strumento del consumo critico. Per tale ragione, il logo “ Certificato Addiopizzo” si trova su tutti i prodotti a marchio Valdibella.
L’olio di oliva extravergine Valdibella è prodotto con le olive coltivate nelle terre dei soci della cooperativa situate nei Comuni di Camporeale e di Monreale in Sicilia. L’ulivo ben si adatta al clima mediterraneo e ai diversi tipi di terreno. Gli uliveti sono piantati in collina per evitare che l’acqua ristagni in suoli di natura diversa, generalmente di tipo misto con un buon contenuto di argilla.
Le varietà di olive coltivate sono la cerasuola, la nocellara del Belice e la biancolilla. L’estrazione avviene a freddo entro le 24 ore dalla raccolta ad una temperatura al di sotto dei 27 gradi.

Olio dal gusto delicato e fruttato, per secondi di pesce, sughi leggeri e preparazioni fredde.

Voglio ordinare subito!

La Rivoluzione del Pomodoro

Tomato Revolution è un progetto Altromercato di filiera biologica, legale e trasparente del pomodoro.
Nato nel 2016, coinvolge piccole cooperative di produttori operanti in aree ad alto rischio di sfruttamento, della terra e del lavoro. È in queste zone che vengono coltivati e trasformati i pomodori, valorizzando le varietà e le tradizioni enogastronomiche locali.

Scopri qui la filiera del pomodoro!

Fino al 2 giugno, è possibile preordinare i prodotti di Tomato Revolution (attraverso questo modulo):

  • Sugo al basilico – pomodoro Siccagno BIO
  • Sugo al finocchietto – pomodoro Siccagno BIO
  • Passata di pomodoro BIO
  • Sugo pronto alle melanzane BIO
  • Passata di ciliegino BIO
  • Pelati in salsa BIO

Ogni 2 prodotti al pomodoro, c’è uno sconto del 15%, che aumenta al 20% ogni 5 prodotti.